Tessuto di ortica: un’alternativa verde al cotone

abiti in fibra d'orticaSarà presentata entro fine anno la prima collezione di abiti in fibra di ortica, prodotta da una piccola impresa a conduzione famigliare olandese.

Indossare un abito in ortica può sembrare curioso oltre che poco confortante, ma in realtà la fibra che se ne ricava è molto simile al lino, con caratteristiche traspiranti, antistatiche e termoregolatrici.

L’ortica, per le sue proprietà, permette di ridurre al minimo l’uso di diserbanti e offre la possibilità di coltivare la pianta a livello locale, riducendo l’impatto ambientale legato al trasporto. Le foglie inoltre, possono essere utilizzate come antiparassitario naturale, facendo di questa pianta un vero e proprio elemento polifunzionale a difesa dell’ambiente.

Non si tratta di una novità assoluta: Napoleone aveva realizzato migliaia di uniformi sfruttando questo tessuto, e in Germania durante le due guerre mondiali fu utilizzata in mancanza del cotone.

Per produrre un tessuto in fibra di ortica, si parte dalla raccolta degli steli, che verranno macerati in acqua e stigliati, separando le fibre utili dalle parti legnose. Filatura e tessitura concludono l’insolita produzione.

I paesi più adatti alla realizzazione di abiti in ortica sono Germania e Olanda, per via del clima favorevole. In Italia le ricerche effettuate dimostrano alcune difficoltà legate agli alti costi di produzione, essendo l’ortica una pianta bisognosa di molta acqua, soprattutto in estate.

Bisognerà aspettare ancora un pò prima di vedere una collezione nei nostri negozi!

Lascia un Commento