ILLUMINIAMOCI A BASSO IMPATTO!

Risparmio energetico:

Diciamo no alle incandescenti.

lampadine a basso consumo

Come Greenpeace insegna, mettiamo “al bando le incandescenti”. Perchè le tradizionali lampadine ad incandescenza trasformano solo il 10% dell’energia consumata in luce, mentre il 90% viene invece disperso nell’ambiente. E i conseguenti danni all’ambiente e alle nostre tasche si possono evitare.

Come? Usando lampadine a basso cosumo – come le fluorescenti compatte (LFC) o tubolari – che oltre ad abbattere i consumi dell’80% hanno una durata media maggiore. Con benefici economici per i consumatori (puoi calcolarli su www.greenpeace.it/incandescenti) e per l’ambiente: un miliardo di euro in meno in bolletta e tre milioni di tonnellate di Co2 risparmiate al nostro pianeta. Unica nota dolente: bisogna prestare attenzione alla fase di smaltimento. Le lampadine fluorescenti usate non vanno gettate insieme al vetro ma consegnate al rivenditore o all’apposito centro di riciclaggio.

Alla prossima lampadina bruciata, scegliamo quindi di risparmiare con le fluorescenti.

ILLUMINIAMOCI A BASSO IMPATTO!ultima modifica: 2008-11-13T10:05:00+01:00da ermange1
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “ILLUMINIAMOCI A BASSO IMPATTO!

  1. per risparmiare e soprattutto per diminuire gli sprechi non dobbiamo però stare attenti solo all’acqua. Ogni nostro gesto quotidiano può portare benefici all’ambiente. Anche il riscaldamento e viceversa l’aria condizionata devono essere utilizzati con moderazione (d’inverno a casa, bisogna tenere i 20°). Oppure alla guida dell’auto, è necessario mantenere una velocità moderata e in città costante. Bastano veramente pochi gesti, che ognuno di noi conosce! Dei gesti che persino Eni suggerisce di seguire: li trovate qui http://www.30percento.it/consigli/24/index.htm

Lascia un commento