DONGTAN. IL FUTURO DELLA CINA.

Dopo Greensburg, un altro esempio di ecocity.

dongtan.jpg

A quanto pare soluzioni di eco-sostenibilità urbana stanno crescendo un po’ ovunque. E guarda caso (fortunatamente), proprio nei paesi maggiormente colpevoli dell’attuale inquinamento planetario (Stati Uniti e Cina secondo gli ultimi studi). Tempo fa avevamo parlato di Greensburg, una cittadina nel cuore del Kansas, verde non solo nel nome ma anche nei fatti. Poi è stata la volta della California e delle importanti soluzioni di eco-sostenibilità proposte dal governatore Schwarzenegger. Ed ora è il turno del Sol Levante, il paese numero uno per consumi di risorse.

Questa nuova ecocity orientale (come vengono definite queste nuove realtà urbane) si chiama Dongtan e sorgerà sull’isola di Chongming nei pressi di Shanghai. Stando al giudizio di chi ha avuto modo di visionare il progetto, sarà la versione green di Manhattan: autosufficiente dal punto di vista energetico (grazie a tecnologie per lo sfruttamento di fonti rinnovabili quali vento, sole, biomasse e rifiuti urbani), dotata di mezzi di trasporto ad emissioni zero e caratterizzata da estesi “corridoi verdi”. Ma la cicliegina sulla torta arriva proprio dall’Italia e più precisamente dall’Università di Torino la quale, in collaborazione con il nostro Ministero dell’Ambiente, ha dato vita al progetto “Sistemi agricoli biologici e tecniche per la promozione dell’agricoltura ecologica nell’isola di Dontgtang Chongming” (ecco il comunicato stampa). 86 kmq dell’ecocity verranno infatti dedicati all’agricoltura biologica che fornirà parte del fabbisogno alimentare dell’isola stessa. 

Tutto questo a pochi passi da Shangai, una delle megalopoli più inquinanti al mondo. “Può sembrare una contraddizione” dichiara Maria Ludovica Gullino – coordinatrice del centro AGROINNOVA dell’Università di Torino – “Però l’obiettivo è proprio creare una cintura verde intorno alla città, con la speranza di ridurne l’inquinamento”. E anche quello, aggiungo io, di migliorare la qualità urbana in vista dell’Expo internazionale del 2010, anno in cui è fissato infatti il termine per la realizzazione della prima fase di questo ambizioso progetto.

DONGTAN. IL FUTURO DELLA CINA.ultima modifica: 2008-11-27T12:01:00+01:00da ermange1
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “DONGTAN. IL FUTURO DELLA CINA.

  1. Ciao sto cercando quanta più gente possibile abbia a cuore la salute del nostro pianeta.
    Capita a volte di fare estenuanti ricerche senza grandi risultati, ma oggi mi pare che (cercando altro) mi sono imbattuto in un blog interessantissimo: il tuo.
    Sarebbe meglio potersi sentire almeno telefonicamente per confrontarsi ed interagire.
    Se sei su facebook vienimi a trovare anche lì se vuoi.
    Mi chiamo Francesco Cifarelli e mi sono iscritto principalmente per creare sensibilità sull’ argomento, ho fondato un gruppo: “Quelli della DEcrescita felice” su cui pensavo di segnalare anche il tuo blog.
    Il mio blog è: ecologica.spazioblog.it
    Non ti lascio il mio cell. in questo spazio ma se avrò occasione di scriverti privatamente lo farò volentieri.

Lascia un commento