PM10 ANCORA ALLE STELLE.

Legambiente promuove le vetrine antismog. 

Visual_Malaria.jpg

Secondo gli ultimi rilevamenti fatti da Legambiente, il 65% dei capoluoghi italiani ha superato più di 35 volte nell’arco dell’anno il valore soglia di PM10 fissato dal D.L. n.60 del 2002 a 50 microgrammi /m3 (vedi classifica completa). Sul podio delle città maggiormente inquinate Torino (prima classificata con 118 giorni oltre il limite), Venezia (seconda con 102 giorni) e Modena (terza con 101 giorni). “Questi numeri dimostrano come il problema della qualità dell’aria nelle nostre città sia ancora tutto da risolvere” spiega Vittorio Cogliati Dezza, presidente di Legambiente.

Ecco allora rinnovarsi anche quest’anno la storica campagna Mal’Aria promossa dall’associazione per promuovere la mobilità sostenibile e sensibilizzare opinione pubblica e pubbliche amministrazioni sul problema dell’inquinamento atmosferico. In questo periodo di feste natalizie operazione Mal’Aria si concretizza attraverso lo speciale allestimento per le  vetrine dei negozi nelle principali vie dello shopping: alcuni commercianti di Milano, Bologna e di altre città aderiscono infatti alla campagna di Legambiente coprendo i loro manichini con mascherine antismog (vedi foto in alto). Un’originale iniziativa che prova a trasformare la tradizionale corsa ai regali di natale in una presa di coscienza verso la qualità dell’aria che respiriamo, causa sempre più spesso di asma, affezioni cardio-polmonari ed insufficienze respiratorie.

Per saperne di più sull’iniziativa e dare il vostro contributo eccovi i link alla pagina web di Mal’Aria 2009 e il Modulo di Adesione.

PM10 ANCORA ALLE STELLE.ultima modifica: 2008-12-15T14:31:00+01:00da ermange1
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “PM10 ANCORA ALLE STELLE.

  1. per risparmiare e soprattutto per diminuire gli sprechi non dobbiamo però stare attenti solo all’acqua. Ogni nostro gesto quotidiano può portare benefici all’ambiente. Anche il riscaldamento e viceversa l’aria condizionata devono essere utilizzati con moderazione (d’inverno a casa, bisogna tenere i 20°). Oppure alla guida dell’auto, è necessario mantenere una velocità moderata e in città costante. Bastano veramente pochi gesti, che ognuno di noi conosce! Dei gesti che persino Eni suggerisce di seguire: li trovate qui http://www.30percento.it/consigli/24/index.htm

Lascia un commento