PARMA CITTA’ DELL’ECO-MOBILITA’

Presentanto l’ultimo rapporto sulla mobilità sostenibile.

mobilità sostenibile.jpg

Il PM10 è nuovamente alle stelle (vedi post 15 dicembre scorso) e Legambiente è purtroppo costretta a lanciare l’annuale campagna Mal’Aria. Però non è tutto così nero. Vero è infatti che alcune città italiane si stanno già attivando per porvi rimedio. Come? Intervenendo sul settore del trasporto urbano comunemente riconosciuto come una delle principali fonti di emissioni inquinanti: car e bike sharing, taxi collettivi, piattaforme logistiche per i mezzi, piste ciclabili e corsie preferenziali sono solo alcune delle soluzioni possibili per ridurre i livelli di PM10 nell’aria che respiriamo.

L’impegno dei capoluoghi italiani verso la mobilità sostenibile è oggetto proprio dell’ultima ricerca condotta da Euromobility e KyotoClub in collaborazione con Assogasliquidi e Consorzio Ecogas. Il rapporto “Mobilità sostenibile in Italia: indagine sulle principali 50 città” (vedi comunicato stampa e presentazione classifica) è stato presentato qualche giorno fa assegnando la palma d’oro dell’eco-mobilità urbana a Parma. La città emiliana è salita sul podio grazie all’ottima gestione del trasporto pubblico, alla presenza di auto a basso impatto e al livello di smog sotto controllo (nella classifica stilata da Legambiente Parma si è collocata al 21 posto per superamento dei livelli di PM10 consentiti). Medaglia d’argento invece a Bologna e bronzo pari merito a Firenze e Venezia.

Sul tema mobilità sostenibile segnalo i case studies proposti sul sito internet dell’ELTIS – European Local Transport Information Service – l’ente europeo che si occupa proprio di queste problematiche.  

PARMA CITTA’ DELL’ECO-MOBILITA’ultima modifica: 2008-12-19T09:49:00+01:00da ermange1
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “PARMA CITTA’ DELL’ECO-MOBILITA’

Lascia un commento