GREEN MICROGYM. LA PRIMA ECO-PALESTRA.

L’intera struttura è alimentata da energia umana e solare.

greeb microgym.jpg

Recuperare l’energia prodotta dall’uomo? Pare sia possibile. Le soluzioni sono differenti e arrivano da diverse parti del mondo: a Londra è stato studiato uno speciale pavimento per le stazioni metropolitane in grado di raccogliere energia dal passaggio delle persone (vedi articolo di Greenreport) mentre Orange ha sfornato sul mercato un caricabatteria per cellulari capace di trasformare l’energia cinetica del movimento in energia elettrica (vedi articolo di  HW Upgrade).

L’ultima novità arriva invece dagli Stati Uniti e precisamente da una palestra di Portland nello stato dell’Oregon. Il proprietario della Green MicroGym ha realizzato una tecnologia capace di recuperare e sfruttare l’energia prodotta dai frequentatori del suo centro fitness nelle lunghe ore di esercizio fisico. Come? Il principio pare semplice, esattamente come quanto accade per la dinamo della bicicletta che sfrutta l’energia prodotta dalla ruota per accendere il fanalino: “in una palestra quasi tutti gli attrezzi hanno delle ruote che girano e da una ruota che gira tu puoi ottenere sempre energia” spiega Adam Boesel inventore della Human Dynamo. In questo modo si evita un duplice spreco di energia umana ed elettrica perchè la prima viene recuperata, immagazzinata ed utilizzata in sostituzione della seconda. I preziosi watt generati dallo sforzo umano riescono infatti ad attivare alcuni degli attrezzi energivori presenti nella palestra, dalle luci ai monitor tv. Al resto ci pensano i pannelli fotovoltaici. Per un fitness 100% ecosostenibile.

Per chi volesse saperne di più vi lascio il link con l’articolo pubblicato qualche giorno fa da BBC News: A gym powered by sweat and tears.

GREEN MICROGYM. LA PRIMA ECO-PALESTRA.ultima modifica: 2009-01-13T10:58:00+01:00da ermange1
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “GREEN MICROGYM. LA PRIMA ECO-PALESTRA.

  1. Cara Consuelo, purtroppo non so darti con esattezza un contatto a cui rivolgerti per questo genere di progetti. So che per il momento palestre ecologiche come quella di cui parlo nel post esistono solo all’estero pertanto potrei lasciarti il link al sito inglese della Human Dynamo con tutti i contatti per maggiori informazioni (http://www.humandynamo.net/contact.html).

    Sto però scrivendo un post che uscirà tra qualche giorno sulla prossima apertura a Milano di “The Hub”, una sorta di club privato di ecologisti dove vengono messi a disposizione degli iscritti tutti gli strumenti necessari per dar vita a progetti di ecosostenibilità. Magari potrebbe esserti utile!

Lascia un commento