EVVIVA IL RI-USO!

Vantaggioso per l’ambiente e per le nostre tasche.

303x227_fontanafredda (2).jpg

Alcune stime dell’Agenzia Europea dell’Ambiente prevedono per il 2020 un aumento della quantità di rifiuti urbani pari al 25% rispetto al 2005. Qualche numero? La quantità di rifiuti prodotta dagli europei potrebbe raggiungere la soglia di 680 Kg procapite. Niente paura! Le soluzioni per arginare il problema esistono, vanno solo attuate il prima possibile: alcuni Paesi europei particolarmente “illuminati” come, ad esempio, l’Olanda e la Germania ci mostrano come l’ottimizzazione del riciclaggio possa portare a risultati molto positivi. Degli studi della Friends of the Earth e dell’European Environmmental Bureau affermano che riciclando il 50% dei rifiuti urbani europei si ridurrebbero ogni anno di 89 milioni di tonnellate le emissioni di Co2.

Ma c’è anche un’altra via, una via che viene prima del riciclaggio stesso: quella del ri-uso. Scegliere la pratica del ri-uso significa allungare la vita degli oggetti e delle risorse impiegate per la loro produzione (acqua, petrolio etc.). Agire sulla prevenzione dei rifiuti è un modo ancora più efficace per abbattere l’inquinamento, dato che anche il processo di riciclaggio, per quanto sia una pratica con finalità ecologiche, non è certo senza impatto ambientale. Oggi, gli oggetti che possono essere riutilizzati sono molti: le esigenze del mercato sono cambiate e capita spesso che oggetti nuovi vengano sostituiti con oggetti ancora più nuovi.

Tutti possiamo contribuire alla salvaguardia dellfuturo del nostro pianeta portando a vendere o scegliendo di fare i propri acquisti nei mercatini dell’usato. Questi negozi si basano sul sistema del conto-vendita in cui ci sono dei privati che vendono delle cose che non usano più e privati che acquistano. Oggi molti mercatini dell’usato puntano sulla selezione e sulla qualità: questo è il caso dei negozi Mercatopoli.  Il concetto che sta dietro a Mercatopoli è esattamente quello dei normali mercatini dell’usato dove chi  porta a vendere può ricavare dei soldi e dove chi acquista può risparmiare molto. E allora, viene da chiedersi, dove sta la differenza? La differenza tra Mercatopoli e i comuni mercatini dell’usato sta nella sua particolare cura per la qualità e per la selezione dell’usato oltre che per la cura dell’estetica dei punti vendita. Gli oggetti che si possono vendere o acquistare nei mercatini dell’usato Mercatopoli sono tantissimi: arredamento di tutti i tipi, abbigliamento, oggettistica, articoli di modernariato e di antiquariato, quadri, attrezzature sportive, computer, dischi, libri, articoli per la casa, giocattoli e molto altro!

Per maggiori informazioni www.mercatopoli.it

EVVIVA IL RI-USO!ultima modifica: 2009-01-17T10:29:00+01:00da ermange1
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “EVVIVA IL RI-USO!

  1. Siamo i gestori del bel negozio con insegna Mercatopoli che vedete sulla foto situato a Viale Venezia, 21 in Fontanafredda, Provincia di Pordenone, ( Friuli Occidentale) e vi invitiamo ad esperimentare in prima persona tutti i concetti espressi in questo articolo. Siamo aperti dal martedì al sabato, dalle ore 09.30 alle 12.30 e dalle ore 15.30 alle 19.30; anche domenica pomeriggio. Potete anche telefonarci allo (0434) 565217 e saremo lieti di spiegarvi con più dettagli come guadagnare e risparmiare rispettando l’ambiente.

  2. Ci fa piacere la crescente attenzione suscitata da argomenti legati all’ecologia. Il rispetto per l’ambiente, che passa anche per le piccole cose come l’attenzione al riuso, si traduce alla fine in una migliore qualità della vita per tutti.
    Il nostro lavoro nel mercatino dell’usato di Verderio Superiore è sostenuto da una sentita motivazione etica, e ringraziamo chiunque accenda i riflettori sulla necessità (al di là delle motivazioni economiche) di non sprecare, riconoscendo il “valore ecologico” di ogni oggetto che – magari passando di mano in mano – prolunga la propria vita.
    Mercatopoli di Verderio Superiore LC, via Sernovella 56 (tel. 0395969098)

  3. Da quando abbiamo iniziato l’attività nel nostro mercatino dell’usato ad Alba Adriatica abbiamo potuto constatare con mano quanto il consumismo sfrenato sia una caratteristica “negativa” per l’ecologia. Per “sfrenato” intendo dire anche prodotti costruiti nel “non rispetto” di regole ecologiche di base… poi il clima cambia, non si sa più dove aprire discariche, e l’economia globale vacilla! Credo che sia tutto collegato, principalmente al senso del rispetto: c’è un bell’insegnamento che viene da lontano e che recita “non fare al prossimo tuo quello che non vorresti fosse fatto a te”, basterebbe applicarlo nella vita di ogni giorno, al pianeta, alla natura, agli animali, al nostro corpo (con quello che mangiamo, coi cosmetici, abbigliamento)… e perchè no, avere anche rispetto per il proprio portafogli?
    Credo di non esagerare quando dico che il riuso “é la soluzione”, non dobbiamo pensare che la Terra ci sia stata lasciata per sfruttarla fino all’esaurimento, bensì ce l’abbiamo in prestito, e la dovremo lasciare a quelli che verranno dopo di noi… noi stiamo facendo “QUALCOSA”!
    Ad Alba Adriatica, tel. 0861 750916, al nuovo Mercatopoli in via Oberdan 10… Si riusa intelligentemente!

Lascia un commento