CALDAIE A CONDENSAZIONE

Riscaldiamoci in modo sostenibile!

caldaia a condensazione.jpg

In queste fredde giornate invernali sarà capitato a tutti di trovarsi combattuti tra il desiderio di alzare di qualche grado il termostato e la coscienza che ci ricorda le conseguenze ecologiche ed economiche derivanti dal suo consumo energetico. Nel caso in cui siate in procinto di cambiare la caldaia sappiate che un’alternativa maggiormente sostenibile c’è. E si chiama caldaia a condensazione.

Le caldaie a condensazione sono infatti tra le più moderne ed ecologiche presenti sul mercato. Grazie alla particolare tecnologia che consente di recuperare parte del calore che normalmente – ossia nelle caldaie tradizionali – viene disperso sotto forma di calore acqueo, le caldaie a condensazione garantiscono un risparmio energetico attorno al 16-17% (negli impianti a bassa temperatura, come quelli a pavimento, il risparmio può salire anche fino al 30%). A vantaggio sicuramente dell’ambiente, ma anche delle nostre tasche.

Fortunatamente da poche settimane è diventato nuovamente possibile usufruire degli incentivi della finanziaria 2008, che consistono in una riduzione d’imposta pari al 55% per la sostituzione degli impianti di riscaldamento con le più moderne caldaie a condensazione. E accanto all’ecoincentivo sarà possibile ammortizzare l’investimento iniziale con i futuri risparmi sulla bolletta. Vi lascio un link dove potete trovare i diversi modelli disponibili sul mercato: www.gruppoimar.it (nella homepage c’è anche un interessante simulatore solare che consente di calcolare il sistema più adatto alla propria abitazione a seconda della località di residenza). Se qualcuno di voi ha già installato una caldaia di questo tipo fatemi sapere pro e contro di questa nuova soluzione!

CALDAIE A CONDENSAZIONEultima modifica: 2009-01-28T11:05:00+01:00da ermange1
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “CALDAIE A CONDENSAZIONE

  1. -Vorrei essere informato sul di funzionamento delle caldaie a condensazione
    -Una pompa di calore viene data per il suo funzionamento anche a -20° ma vorrei sapere il suo rendimento da 2° a8° con umidita del 80%
    e se questo tipo di soluzione si puo adottare come riscaldamento in una civile abitazione
    Saluti da Giuliano Bonechi

Lascia un commento