LE FORESTE INQUINANTI

Secondo l’IUFRO mancano solo 2.5 gradi per invertire il ciclo degli alberi

173862822_1f512ed043.jpg?v=0

Leggo su Repubblica la preoccupante notizia (vedi articolo del 17.04.09): tra alcune decine di anni le foreste termineranno la loro attività di compensazione diventando loro stesse fonte di emissioni di Co2. Secondo la IUFRO – International Union of Forest Research Organization – bastano solo 2.5 gradi in più. E ci arriveremo a breve, se non rallentiamo al più presto il processo di riscaldamento del nostro pianeta.

Allo stato attuale le foreste rappresentano un bene prezioso. Ne avevo già parlato in un post di qualche mese fa: “Salviamo le foreste italiane!”. Oltre ad essere un patrimonio ambientale senza valore, le foreste ci hanno aiutato fino ad oggi nella lotta contro i cambiamenti climatici assorbendo le nostre emissioni di Co2 (più di 1/4 delle emissioni globali). Ma a causa del surriscaldamento planetario potrebbero presto iniziare a rilasciare anidride carbonica, accellerando così il fenomeno. Gli esperti dicono che il rischio è significativo anche considerando gli scenari più ottimisti e la crescita delle foreste boreali legata all’innalzamento della temperatura.

Cosa si sta facendo per limitare questo rischio? Secondo l’ultimo rapporto della Commissione Europea, in base alle proiezioni disponibili, entro il prossimo anno 8 stati membri dell’UE (Belgio, Germania, Grecia, Irlanda, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito e Svezia) dovrebbero conseguire gli obiettivi previsti dal Protocollo di Kyoto. 4 stati membri (Austria, Finlandia, Francia e Lussemburgo) dovrebbero raggiungere il risultato con gli interventi previsti. E 3 stati membri, tra cui l’Italia, non riusciranno a rispettare gli accordi…

LE FORESTE INQUINANTIultima modifica: 2009-04-27T09:46:00+02:00da ermange1
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “LE FORESTE INQUINANTI

  1. Perchè la pianta perderebbe la sua funzione?
    Chi mi vuole spiegare scientificamente cosa avverrà?
    Con qualche grado in più la pianta invertirebbe il suo “modo di essere”?
    La logica dov’è?..
    Vorrei che qualcuno mi spiegasse tutti i “passaggi”
    Grazie

Lascia un commento