COMPUTER ENERGETICAMENTE EFFICIENTE

Come ridurre il consumo di energia mentre lavoriamo al computer

C_MacBook_Earth.jpg

L’avvento del digitale ha sicuramente ridotto l’utilizzo della carta, con buona pace di numerosi alberi che hanno visto allungarsi la loro prospettiva di vita. Viene da chiedersi però, se le nuove tecnologie abbiano davvero un impatto sull’ambiente minore degli strumenti più “antichi”. E’ il caso ad esempio dell’IPad – l’argomento più gettonato nell’ultimo periodo dagli amanti di high tech – che, secondo un recente studio, produce per 30 minuti di lettura la stessa quantità di biossido di carbonio necessaria alla realizzazione di un giornale stampato. Un fattore su cui riflettere.

E allora come coniugare l’estremo bisogno di questi nuovi strumenti (da cui – ammettiamolo – non possiamo più separarci) con il desiderio di rispettare l’ambiente che ci circonda? GreenMe segnala alcuni piccoli accorgimenti che possiamo adottare per ridurre il consumo energetico dei nostri apparecchi informatici ed in particolare del nostro computer. Ve ne riporto alcuni:

  1. Alimentare la batteria con un caricabatteria ad energia solare (eccone un esempio);
  2. Utilizzare un sistema operativo ad alta efficienza energetica (Windows 7 ha dimostrato una durata della batteria dell’11% in più, ma Snow Leopard è ottimo);
  3. Disabilitare lo Screen Saver che mantiene il computer sempre a pieno regime ed impostare invece lo standby automatico dopo 15 minuti;
  4. Navigare con browser energeticamente efficienti (Internet Explorer 8 è risultato il migliore).

Per approfondire l’argomento vi rimando all’articolo completo su GreenMe a questo link.

COMPUTER ENERGETICAMENTE EFFICIENTEultima modifica: 2010-02-12T09:40:27+01:00da ermange1
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “COMPUTER ENERGETICAMENTE EFFICIENTE

  1. Aggiungerei spegnerlo completamente quando non lo si usa 🙂 i miei famigliari lo lasciano sempre acceso e rappresentano l’utenza media… Spegnendolo io quando non lo usano (anche di notte…) e avvisandoli di ciò siamo riusciti a risparmiare 300-400 KWh all’anno (circa 63€)!

Lascia un commento