IL FAST FOOD DIVENTA RINNOVABILE

McDonald’s Italia converte 180 punti vendita all’energia rinnovabile certificata RECS

50273955_8402f8a80c_o.jpg

“Fin dalla sua fondazione, l’obiettivo di McDonald’s è stato quello di soddisfare pienamente i propri clienti. To be the world’s best quick service restaurant experience” si legge nelle prime righe del suo sito internet. E vista la popolarità che il fast food più famoso al mondo ha raggiunto, possiamo dire che l’obiettivo è stato raggiunto. Il livello di soddisfazione dei suoi clienti, nel frattempo, si è però alzato: essere il ristorante con il servizio più veloce al mondo non basta più! Il mercato chiede oggi qualità e…sostenibilità!

Ecco perchè, visti gli ultimi progetti in cantiere, consigliamo di aggiungere nell’obiettivo un nuovo valore: il rispetto per la salute dei propri clienti e dell’ambiente! Leggo infatti in questi giorni che, in occasione della scorsa Giornata Mondiale della Terra, McDonald’s Italia ha dichiarato che convertirà 180 ristoranti all’energia rinnovabile. La sede italiana del colosso dei fast food ha infatti scelto di acquistare energia rinnovabile certificata RECS (Renewable Energy Certificate System), il sistema di certificazione internazionale per la promozione e lo sviluppo del mercato volontario dell’energia prodotta da fonti rinnovabili.

Una scelta che si inserisce in un piano di sostenibilità ben più ampio, che ha incluso test di diagnosi per ottimizzare i consumi energetici, la sostituzione di alcuni elettrodomestici (friggitrici, condizionatori etc.) con altri di nuova generazione, a consumo energetico ridotto e a basse emissioni di Co2 e il riciclo di oltre 2mila tonnellate di oli usati (trasformati, pensate un po’, in biodiesel per alimentare la flotta aziendale!!). Dopo le merendine Ferrero (vedi post del 1 giugno), anche gli hamburger diventeranno un po’ più verdi!!

IL FAST FOOD DIVENTA RINNOVABILEultima modifica: 2010-06-18T08:57:10+02:00da ermange1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento