Legambiente premia il riciclo.

Vince la regione Veneto. Riconoscimenti prevalentemente al Nord, mentre Salerno si conferma regina del riciclo al Sud.

comuni ricicloni

Ogni anno arrivano gli Oscar e non parlo di quelli della famosa statuetta, ma di quelli di Legambiente destinati ai “COMUNI RICICLONI” (è necessario aver superato la soglia del 50% – oppure del 55% per i comuni sotto i 10.000 abitanti delle regioni del Nord – di raccolta differenziata per far parte della classifica)!

Ecco alcune notizie sui riconoscimenti conferiti per il 2010.

Il comune che si aggiudica il titolo di “riciclatore per eccellenza” è Ponte nelle Alpi, in provincia di Belluno. Un comune di 8.499 abitanti che, oltre ad aver raggiunto il 77,8% di raccolta differenziata, ha fatto registrare il miglior indice di buona gestione di tutta Italia: 87,28. A livello regionale è il Veneto a distinguersi, con una percentuale del 67% delle amministrazioni “educate” al riciclo sul totale dei suoi comuni (seguono il Friuli Venezia Giulia con il 34,2%, la Lombardia con il 28,8% e dal Piemonte con il 23,9%).

Ma tornando ai comuni è possibile affermare che le buone pratiche in materia di riciclo vanno diffondendosi anche al Centro-Sud, molti i comuni emergenti nella classifica di quest’anno provengono da quest’area dello Stivale. Salerno, con il suo 60,3% di raccolta differenziata, è una riconferma. Da segnalare il bollino rosso per la Puglia: l’unica regione ad avere un solo comune nella graduatoria.

E i numeri del fenomeno riciclo in Italia? 12 milioni di italiani sono coinvolti nelle pratiche di raccolta differenziata e 1.488 i comuni inseriti nella classifica di Legambiente. Grazie all’attenzione per il tema rifiuti i comuni premiati hanno evitato l’immissione in atmosfera di 2,3 milioni di tonnellate di CO2 e hanno sottratto quasi 7 milioni di tonnellate di rifiuti alle discariche.

Ottimi risultati! Ma se l’Italia intera riciclasse?!

Legambiente premia il riciclo.ultima modifica: 2010-07-30T16:35:29+02:00da ermange1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento