L’IMBALLAGGIO PREFERITO? IL VETRO

Il materiale conquista i cittadini dell’Unione Europea per le sue qualità e per essere amico dell’ambiente.

vetro.jpg

Il 72% del vino italiano è confezionato nel vetro, idem il 77% della birra. Il 62% dei consumatori opta per il vetro per conservare cibi e bevande e la percentuale media di riciclo. E ancora, il 74 % dei cittadini dell’Unione lo preferisce agli altri tipi di imballaggi.

Alcuni dei numeri del Consorzio Assovetro. Cifre che fanno capire il grande successo del vetro. Ma vediamo il perchè di tanta fama!

E’ puro al 100% poichè è composto da tre elementi naturali e atossici (silice, soda e calce per essere precisi).

E’ inerte, ovvero non interferisce con il sapore originario di cibi e bevande.

E’ inodore e insapore (profumi e vino confezionati sempre e comunque nel vetro vi dicono niente?)

E nei confronti dell’ambiente? Il vetro si aggiudica il premio di miglior imballaggio anche rispetto all’ecologia. E’ riciclabiele al 100% e all’infinito con un procedimento estremamente veloce (in 30 giorni passa dall’apposita campana dei rifiuti allo scaffale del supermercato). Inoltre, riutilizzare vetro già esistente richiede il 40% in meno di energia rispetto e crearlo dalle materie prime.

E per fare riferimento a qualcosa di uso quotidiano in questo periodo…a quando le creme solari nel vetro?

L’IMBALLAGGIO PREFERITO? IL VETROultima modifica: 2010-08-19T09:03:00+02:00da ermange1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento