PENDOLARIA 2010

Legambiente presenta l’ultimo rapporto sula salute dei nostri sistemi ferroviari: va sempre peggio

724629816_9c700fd511.jpg

Il 2011 sarà l’anno nero del trasporto ferroviario. Se siete pendolari, quindi, non leggete questo post. Servirebbe solo a farvi salire la collera prima ancora di salire sul treno. Per tutti gli altri, la realtà è invece questa: i vertici delle Ferrovie dello Stato hanno annunciato che, rispetto al 2010, il servizio ferroviario pendolare perderà 800 milioni di euro, ovvero il 45% delle risorse necessarie per garantire un servizio già carente. Le conseguenze? Un drastico taglio dei treni in circolazione, convolgi sempre più pieni e, quindi, ritardi sempre più frequenti.

E pensare che di solito nei mercati funziona così: aumenta la domanda, aumenta l’offerta. Ma in questo caso non è così. Tra il 2008 e il 2010 il numero di persone che ogni giorno prendono il treno è aumentato dell’11.5%. Stiamo parlando di 2 milioni e 700 mila pendolari. Un numero importante che potrebbe addirittura aumentare se solo il servizio fosse competitivo rispetto al trasporto stradale: secondo alcune ricerche il 70% di coloro che utilizzano l’auto si dichiara disponibile a cambiare mezzo di trasporto se il servizio fosse efficiente.

Una buona notizia c’è. Peggio di così, non si può!

Tutto il rapporto a questo link: Pendolaria 2010

PENDOLARIA 2010ultima modifica: 2011-01-11T09:07:06+01:00da ermange1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento