swap party

Chi non ha nell’armadio un vestito comprato sull’onda del momento che proprio non riesce a mettere, o una cintura che ormai ci ha stufato, o ancora un ciondolo regalato, grazioso ma proprio fuori dal nostro stile? Sarà capitato a tutti di ritrovarsi l’armadio pieno di indumenti e accessori che non usiamo più, o magari mai utilizzati…ecco…la soluzione per sostituire questi oggetti con qualcosa che possiamo apprezzare ed utilizzare senza spendere altro denaro c’è…no, non si tratta della bacchetta magica, ma degli Swap Party.

Pratica già molto in uso all’estero, lo Swap Party sta prendendo piede anche in Italia, ed è un modo simpatico e piacevole di fare shopping senza denaro, all’insegna dell’ecologia e la sostenibilità. Infatti non si stratta solo di risparmio,  che in tempo di crisi non gusta mai, ma anche di limitazione degli sprechi, rimettendo in circolo materiale che diversamente sarebbe relegato nel migliore delle ipotesi al fondo di un armadio.

 

swap party

 

 

Gli Swap Party sono organizzati in diverse varianti dalle più glamour alle più semplici e rilassanti, sia sponsorizzati da bar e negozi, che organizzati in casa tra amici, e non di rado sono abbinati a mostre ed esposizioni di opere. Si basano su un principio molto semplice, mettere a disposizione propri vestiti, accessori e oggetti per la casa, ovviamente in ottimo stato se non nuovi, che non utilizziamo più o mai utilizzati (una taglia sbagliata, un regalo poco azzeccato) e scambiarli con qualcosa che altri non usano più e che magari noi apprezziamo molto.

In definitiva questi eventi sono occasioni simpatiche e ingegnose per trascorrere un pomeriggio in compagnia, scambiando oggetti, idee e valori; fare shopping liberandosi del superfluo in modo sostenibile ed intelligente, rendendo il riciclo un’occasione di svago.

 

 

swap partyultima modifica: 2011-05-09T10:28:00+02:00da ermange1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento