Energia che verrà: 75 000 mq dedicati alle energie rinnovabili

Progetto ecosostenibile Energia che verràUn nuovo laboratorio verde sta nascendo a Madone, in provincia di Bergamo, su un’area industriale in fase di bonifica.  Energia che verrà” sarà un polo dell’innovazione interamente dedicato alle energie rinnovabili, una nuova esperienza ecologica di cooperazione tra imprese che ospiterà una rete di aziende innovative, attività industriali e artigianali che vogliono collaborare e sviluppare attività di ricerca nel settore delle energie rinnovabili.

L’area verde, di circa 75.000 mq avrà al suo interno anche un impianto per la produzione di circa 10 megawatt elettrici da biomassa: energia sostenibile che alimenterà non solo le attività aziendali, ma anche un sistema di orti e serre sostenibili che potranno essere coltivate personalmente oppure gestite online, attraverso una cooperativa di servizi.

Lo scopo dell’iniziativa è favorire la nascita di imprese innovative nell’area delle energie rinnovabili  (sia per la produzione di energia rinnovabile che per il consumo), aggregando in un unico ambiente competenze diverse  e/o complementari  per realizzare soluzioni integrate all’insegna dell’innovazione e dell’efficienza.

All’interno dell’area saranno proposti, anche con noleggio a tempo, spazi industriali e direzionali dotati di tutti i servizi, nonché la possibilità di usufruire di un centro di ricerche e sviluppo.

Energia che verrà è un bel modo per trasformare le proprie idee in opportunità, per creare un percorso ecologico vincente ed innovativo!

Energia che verrà: 75 000 mq dedicati alle energie rinnovabiliultima modifica: 2012-01-23T14:08:00+01:00da ermange1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento